CENTRO Franco

1930 - 1945 Partigiano combattente

Francesco Centro, che in famiglia sarà poi chiamato Franco, nasce a Bastia (Mondovì) il 9 novembre 1930. Ebbe un'infanzia ed una fanciullezza normali, semplice ed amante dello scherzo, frequentò le prime tre classi elementari nel suo paese, per trasferirsi poi con la famiglia a Mondovì quando aveva 9 anni, e ritornare a Bastia nei primi mesi del 1943. All'inizio del 1944 il padre Giovanni si era arruolato nelle formazioni Garibaldine e poco dopo anche il figlio pensò di arruolarsi nelle formazioni Autonome, ove venne accettato con il nome di Topolino ed adibito, per la sua giovane età, a funzione di staffetta e di collegamento fra i vari reparti.
Alla fine del 1944 passò alle formazioni Garibaldine, nella 99a Brigata L. Fiore, comandata da Nanni Latilla, della VI Divisione Langhe. Svolse il suo incarico di staffetta e di collegamento con infaticabile dedizione, fino a quando il 12 febbraio i fascisti di stanza ad Alba, sotto il comando del capitano Gagliardi e del tenente Rossi, risalirono in forza le colline di Castino e Cortemilia per un massiccio rastrellamento a cui parteciparono anche forze tedesche. Furono i tedeschi che il mattino del 13 febbraio del 1945 si imbatterono in un gruppo di partigiani tra cui vi erano Franco Centro e Giovanni Manfredi: alcuni riuscirono a fuggire, un altro venne abbattuto e Franco Centro ed un suo amico vennero catturati; i tedeschi intendevano mandare Franco Centro a Torino affinché venisse rieducato, poco convinti che quel ragazzo appartenesse alle bande partigiane, ma i fascisti di Alba se lo fecero consegnare e lo portarono all'albergo Roma di Castino, con l'intento di interrogarlo per avere notizie più precise sulla dislocazione delle forze partigiane. Nonostante le torture, le minacce e le promesse, non essendo riusciti nel loro intento, Gagliardi ne decise la fucilazione, che avvenne nella notte del 15 febbraio, poco fuori dell'abitato di Castino e di quella fucilazione i fascisti se ne vantarono fermandosi a Manera di Benevello sulla via del ritorno, ammettendo di aver fucilato un ragazzo partigiano che valeva cento di loro.
Alla memoria di Franco Centro venne concessa la Medaglia d'Oro con la seguente motivazione: «Quattordicenne, abbandonò la famiglia per unirsi ai partigiani e combattere i nazi-fascisti. Portò a termine brillantemente tutti i compiti affidategli quando in una pericolosa missione, venne catturato con indosso documenti del Comando. Conscio della loro importanza riusciva a distruggerli, affrontando poi stoicamente le più atroci torture senza svelare la dislocazione dei compagni. Innanzi al plotone d'esecuzione, invitato a valersi della sua giovane età per chiedere grazia, fieramente rispondeva: «Chiedo soltanto che mi fuciliate lasciandomi la stella tricolore, simbolo garibaldino della mia fede». Il piombo nemico stroncò la sua eroica giovinezza». «Castino, 15 febbraio 1945».

Bibliografia

Immagini

Albesi nella toponomastica

ABBADO MichelangeloABRATE AlbertoALFIERI di Sostegno AdeleAMBROGIO Fratelli Lorenzo, Vincenzo, GiovanniAMERIO FERRERO OttaviaBELLI PierinoBERTERO CarloBIGLINO CarloBOSIO FerdinandoBRESSANO GiuseppeBUBBIO TeodoroBUSCA GiorgioCAGNASSO OsvaldoCALISSANO TeobaldoCAVAZZA DomizioCENCIO CarloCENTRO FrancoCERRATO PaoloCHIAMPO GuidoCILLARIO FERRERO PieraCOCITO LeonardoCOLBERT FALLETTI GiuliaCOMO AlerinoCOPPA FASSETTI AntonioCOPPINO MicheleCORINO AngeloDACOMO AugustoDALMASSO GiovanniDAZIANO GiovanniDEGIACOMI LucianoDELL'OLIO GiuseppeDELPIANO CesareEUSEBIO FedericoFAVRO BERTRANDO FeliceFENOGLIO BeppeFERRERO GiovanniFERRERO PietroFINATI FedeleGALLINA OresteGALLIZIO Pinot (Giuseppe)GARDINI Francesco GiuseppeGARELLI FrancoGASTALDI ItaloGAZANO Michele AntonioGIACOSA VincenzoGIOELLI FerdinandoGIOVANNONI CletoGIRAUDI Pietro PaoloGIROTTI GiuseppeGOVONE GiuseppeGUERRIERI di MIRAFIORI Alberto EmanueleLONGHI Roberto Ermanno GiuseppeMACRINO D'ALBA (De Alladio Gian Giacomo)MANDELLI GiacomoMANZO AugustoMARGHERITA DI SAVOIA ACAIA - Marchesa di Monferrato MARTINI SILVANO VeraMASERA PieroMAZZA Armando LeopoldoMERMET AlessandroMIROGLIO GiuseppeMORRA GiacomoPARRUZZA LuigiPERTINACE Publio ElvioPIERONI GiuseppePIO CesarePRANDI VincenzoPRUNOTTO Urbano BenignoRATTI RenatoRAVA GiovanniRAVINA Iacopo AmedeoROBALDO VitaleROBERTO RiccardoROCCA Gino (Giuseppe Igino)ROSSANO PietroROSSETTI Pietro, Sebastiano ROSSO Anna RUBINO Giovanni Battista SACCO UmbertoSACERDOTE GuidoSANNINO Francesco AntonioSCAGLIOLA RomanoSCAGLIONE DarioSTOPPA CarloSTROPPIANA Giovanni Edmondo TERZOLO RiccardoTOPPINO SandroTORCHIO LorenzoTORTA MORO-LIN MariannaTRAVERSO Giovanni Battista VARDA GiovanniVERNAZZA GiuseppeVICO Giovanni VIDA Marco Gerolamo VIGLINO Mario

Ricerca nella sezione

cerca in ordine alfabetico

a b c d e f g
h
i
j
k
l m
n
o
p
q
r s t
u
v
w
x
y
z